Nuovi prodotti

  • Cimatti, una vita per la ceramica
    Posted by
       views (159)
       0 Comments

    Cimatti, una vita per la ceramica

    Passiamo la maggior parte della nostra vita lavorando e il lavoro che facciamo influenza in modo molto rilevante la qualità delle nostre vite, ma come scegliamo il lavoro, sempre che di "scelta" si possa parlare? Quando siamo fortunati è il lavoro che sceglie noi, nel senso che ci orientiamo senza esserne veramente consapevoli verso quel tipo di lavoro che "ci chiama". Allora possono presentarsi altre occasioni, ma le rifiutiamo. Così scompare l'idea stessa di curricolo, sostituita da quella di biografia.

    Giovanni Cimatti è uno dei più noti ceramisti italiani, artigiano e artista allo stesso tempo, nonchè insegnante. In questa intervista biografica ci racconta come il suo impegno nella ceramica d'arte è maturato per gradi, in un certo senso ancora prima della nascita. In questo video, Cimatti racconta che attualmente più che l'attività di ceramista, è l'attività di insegnante quella che lo coinvolge maggiormente. Rappresenta fino in fondo il concetto di Maestro, appellativo con cui chiamano gli artigiani particolarmente esperti, ma anche gli insegnanti.

    Il primo approccio del ceramista da bambino avviene attraverso il gioco con una pallina d’argilla. Da lì al primo modellato il passo è breve; ma a ben vedere il senso del gioco accompagna l’artigiano durante tutto il suo percorso creativo e di ricerca. Una ricerca che sia accompagna e si motiva grazie ad un’inquietudine interiore che non va rifiutata, ma accolta come elemento importante “dell’ozio creativo”.

    La scuola è il secondo importante momento di crescita interiore per Cimatti: non come studente ma come docente. Uno spazio in cui il tempo dedicato all’insegnamento va considerato anche come vita propria, non solo come lavoro finalizzato a trasferire delle informazioni. Il docente, quindi, cresce col proprio lavoro grazie alla possibilità di rivedere ciò che propone attraverso il filtro degli occhi nuovi dei propri studenti. Un rapporto duale, a senso alternato, in cui si condivide tempo, tecniche ed esperienza con un fine comune.

    Biografia

    Giovanni Cimatti nasce a Faenza il 27 aprile 1949. Dal 1970, subito dopo aver conseguito il diploma presso l’Istituto d’Arte per la Ceramica "G. Ballardini" di Faenza, apre il proprio studio in via Risorgimento, dove sperimenta e approfondisce varie tecniche come i decori d’argilla a sangam, le decalcomanie, la porcellana realizzata con il metodo del Paper Clay, le terre sigillate, il Raku Dolce di cui è riconosciuto esperto a livello internazionale.

    E’ stato docente di Arte della Ceramica all’Istituto d’Arte di Siena, al Gaetano Ballardini di Faenza e Direttore della Scuola di disegno Tommaso Minardi di Faenza.

    Oggi è artista di livello internazionale dopo aver realizzato mostre personali su invito in vari musei e gallerie in particolare in Giappone, Corea e Stati Uniti e collaborazioni con la Nuova Faenza Ceramiche, la Sacmi di Imola, la Fos di Faenza, le Tousan Gama di Tokyo in Giappone e la Ceramic & Colours di Faenza.